venerdì 28 febbraio 2014

COSTI DEI TRATTAMENTI ONCOLOGICI UFFICIALI

Tutto finisce in giornalismo, si dice. Anche il cancro. Ogni giorno ci raggiunge la notizia di un nuovo ritrovato contro un tipo di tumore o di una inedita indagine per scoprirlo a stadi sempre più precoci. Il rischio è la confusione.

martedì 25 febbraio 2014

FARMACOVIGILANZA: COME AVVIENE IL RITIRO DI UN FARMACO DAL MERCATO


Oggi vi parliamo di come funziona la rete di farmacovigilanza in Italia e di come di solito si parta prima da uno stato di allerta per arrivare poi al successivo ritiro dal mercato del farmaco per evitare rischi maggiori.

domenica 23 febbraio 2014

LA MAPPA PER LA CORRUZIONE NELLA SANITA’: FARMACI, NOMINE, APPALTI DI BENI E SERVIZI, SANITA’ PRIVATA E NEGLIGENZA MEDICA

Uno studio condotto da Transparency International Italia, in collaborazione con Rissc e Ispe-Sanità ha raccolto numerosi dati sulla corruzione nell'ambito della Sanità anche se non è possibile quantificare con precisione il fenomeno.

IL GIORNO IN CUI IL PAESE SMISE DI FIDARSI DELLA MEDICINA ITALIANA

Perché darsi la pena di innovare, se «basta prendere un treno per Roma con una valigia piena di contante»?
http://www.cilentonotizie.it/public/images/valigia_con_soldi_01.jpg
Succedeva proprio di tutto in quel marzo del 1993, e gli italiani quasi non si accorsero di Giulietta Masina in lacrime seduta in platea al Dorothy Chandler Pavillon di Los Angeles, col suo Federico che le dedicava l’Oscar alla carriera.

sabato 22 febbraio 2014

DISTRUTTORI ENDOCRINI. I KILLER SILENZIOSI!!!

ALIMENTI- ALLARME DEL FOOD PACKAGING FORUM FOUNDATION: COMPOSTI CHIMICI UTILIZZATI DA PRODUTTORI POSSONO PROVOCARE DANNI ALLA SALUTE .
CONCERNS OVER CHEMICALS IN FOOD PACKAGING MISPLACED, SAY SCIENTIST

venerdì 21 febbraio 2014

VACCINI PER LA MENINGITE: I DATI CHE I MEDIA NON DIFFONDONO

Si assiste in questi ultimi tempi ad una fortissima pressione massmediatica sulle meningiti (ne esistono di diversi tipi, batterica e virale) e di conseguenza sui vaccini batterici antipneumococco e antimenginococco di tipo C, oltre che sul vaccino antihaemophilus b (Hib) che si usa già massicciamente da qualche anno e che è contenuto nei vaccini esavalenti.

mercoledì 19 febbraio 2014

SCOPERTO MECCANISMO MOLECOLARE CHE SPIEGA POSSIBILE ASSOCIAZIONE TRA VACCINO H1N1 E NARCOLESSIA

Uno studio della Stanford University School of Medicine ha mostrato che la presunta associazione tra narcolessia (disturbo neurologico del sonno – sonnolenza patologica) e assunzione del vaccino per l'immunizzazione contro influenza A (H1N1), la cosiddetta “suina”,  sviluppato da GlaxoSmithKline (Pandemrix), potrebbe essere spiegata da un fenomeno conosciuto come “mimetismo molecolare”.

lunedì 17 febbraio 2014

NOVARTIS

C’è chi fa vita sportiva, segue un’alimentazione equilibrata ed è sano come un pesce e chi, invece, per gli acciacchi del tempo o per il sopraggiungere di qualche impertinente malattia si trova ad assumere, di tanto in tanto, una bustina di Mesulid, una fiala di Voltaren, delle gocce di Methergin o di Hydergina, delle compresse di Anafranil Tegretol o di Cibalgina, a spalmare della pomata Venoruton, a fare una  iniezione oculare di Lucentis… o a ricevere il vaccino antinfluenzale Fluad

FARMACI ANTITUMORALI, AVVIATA L’ISTRUTTORIA CONTRO NOVARTIS E ITALFARMACO

Novartis Farma e Italfarmaco finiscono sotto la lente dell'Antitrust: ad attirare l'attenzione dell'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, una possibile intesa tra le due aziende definita, dagli investigatori, restrittiva della concorrenza nella fornitura di farmaci antitumorali.
Sotto la lente d'ingrandimento degli investigatori dell'Antitrust sono finite le gare d'appalto bandite in Emilia Romagna, Veneto e Lombardia tra il 2010 ed il 2013, che potrebbero aver comportato effetti negativi sul costo dei farmaci a carico del Sistema Sanitario nazionale.
Le ispezioni degli ispettori sono già in corso, ma per la fine del procedimento ci vuole tempo: l'indagine dovrebbe concludersi non oltre il 30 giugno 2015.
Tutto inizia con una segnalazione all'Autorità da parte dell'Agenzia Regionale Centrale Acquisti della Regione Lombardia, che ha competenza nel bandire gare d'appalto per l'acquisto di farmaci destinati alle ASL locali.
In particolare i sospetti dell'Agenzia Lombardia riguardavano le gare indette nel triennio 2010-2013 e riguardava i lotti relativi al principio attivooctreotide acetato (Sandostatina, Longastatina), nei dosaggi da 10, 20, 30 mg un farmaco usato per il trattamento dell’acromegalia e per i rari tumori di origine neuroendocrina.
L'Antitrust ha avviato le indagini sulle gare bandite in Lombardia, ma ha esteso le indagini anche alle stazioni appaltate di Emilia Romagna e Veneto. Sono emersi alcuni dati giudicati degni di attenzione:

1.       mancata partecipazione autonoma alle gare
2.       tentativi successivi di partecipare alle stesse gare in gruppo
3.       offerta di prezzi uguali

Per gli inquirenti questi comportamenti potrebbero far pensare a una strategia comune, per evitare di farsi concorrenza e massimizzare i relativi profitti, ripartendosi le stazioni appaltanti.
Quando infatti una gara va deserta, gli enti possono stipulare contratti direttamente con le imprese fornitrici, che, in questo caso, vendono il prodotto a prezzo pieno, senza gli sconti tipici presenti nelle gare.

Dovete sapere che il gruppo farmaceutico Roche e la società americana Chiasma hanno firmato un accordo per creare e vendere la nuova formulazione di un vecchio farmaco. Non più solo iniettabile, come lo si trova ora, ma per bocca.
Di che medicina si tratta? Sempre della stessa, dell’octreotide, analogo sintetico della somatostatina.
Sì, proprio quella prevista nel Metodo Di Bella (per le sue proprietà antiangiogenetiche e anti proliferative), quella che porta alle stelle i costi della cura.


Oggi la fiala di somatostatina da tre milligrammi giornalieri costa 18 euro, la si inietta tramite siringa temporizzata in un arco di tempo che va dalle 8 alle 10 ore (per il fatto che il principio attivo vive nel sangue solo pochi minuti e l’infusione continua ne garantisce un livello costante).
Ma l’octreotide esiste anche sottoforma di fiala a lento rilascio (LAR), se ne fa una sola e si è coperti per 30 giorni (costa 1.700 euro).
Oggi due grandi aziende farmaceutiche hanno deciso di mettere sul mercato una semplice compressa per ovviare agli inconvenienti di siringhe e fiale. Attraverso l’accordo con Chiasma, Roche ha rilevato i diritti mondiali per il farmaco.
L’accordo comprende il versamento di un acconto di 65 milioni di dollari e il pagamento di una quota sulle vendite future del medicinale. Per lo sviluppo e la commercializzazione della nuova somatostatina Roche investirà fino a 530 milioni di dollari.
Genentech, società che fa parte del gruppo Roche, venderà il farmaco negli Stati Uniti dopo l’approvazione dell’Fda.

“Se approvato, spiega Hal Barron, Global Head of Product Development di Roche, il farmaco potrebbe essere un’alternativa importante per i pazienti con acromegalia che, per ora, dispongono solo della formulazione iniettabile”.
L’acromegalia è una malattia rara, ma invalidante e ad andamento progressivo, causata da un'ipersecrezione di ormone della crescita (GH) durante l'età adulta. Questa malattia provoca alterazioni facciali e multi-organo che compromettono la qualità e l’aspettativa di vita del paziente. Nella stragrande maggioranza dei casi, responsabile di questa sovrapproduzione ormonale è un adenoma ipofisario.
I tumori neuroendocrini (NET) sono un gruppo eterogeneo di tumori rari. Colpiscono le cellule del sistema neuroendocrino diffuso, specializzate nella produzione di ormoni e di neuropeptidi specifici, la cui iperproduzione può rendersi responsabile di sindromi cliniche caratteristiche.
Queste neoplasie sono caratterizzate da un’elevata espressione dei recettori per la somatostatina sulla superficie cellulare e possono insorgere in vari distretti anatomici. I NET prendono il nome dal tipo di cellule da cui si sono sviluppati e non dal sito in cui è localizzato il tumore; le cellule da cui originano sono diffuse in molti organi e ne regolano la funzione in risposta a stimoli specifici. Circa il 60-70% dei NET si presenta a livello del tratto gastro-entero-pancreatico (rispettivamente stomaco, intestino e pancreas) mentre più raramente sono interessati bronchi, polmoni e timo.

Ma l’aspetto che per noi fa notizia e che merita più di una riflessione è un altro.
Come mai si investe tutto questo denaro per un farmaco che sulla carta è utile solo “per il trattamento dell’acromegalia” e per i rari “tumori di origine neuroendocrina”? Secondo le statistiche dell’istituto europeo di Oncologia (Ieo) l’incidenza dei tumori di questo tipo è di 2-3 nuovi casi l’anno ogni centomila abitanti. Un po’ pochino per giustificare queste somme.

“Le richieste di somatostatina e analoghi sono consistenti, per questo le case farmaceutiche sono interessate a mettere a punto una formulazione più semplice da utilizzare. Se si ricorresse al farmaco solo per le malattie indicate nei foglietti illustrativi, non avrebbe senso nè la ricerca di una nuova formulazione nè il dispendio di denaro – riflette Giuseppe Di Bella – Del resto sono numerosi gli studi (già a partire dagli anni Novanta) che provano quello noi sosteniamo da anni e cioè che recettori della somatostatina sono presenti anche nei tumori non neuroendocrini”.

[Somatostatin analog (octreotide) in clinical use: current and potential indications].

Schweiz Med Wochenschr. 1992 Jun 20;122(25):957-68.

SVEGLIA GENTE!!!!

Ci chiediamo: perché la MDB è tutt’ora così affannosamente ostacolata? Domanda da un milione di dollari…

Di accordi “segreti”, The cancer ne aveva già parlato alcuni giorni fa a proposito di un altro farmaco QUI:
Big Pharma: il patto segreto tra le “rivali” Roche e Novartis che costa 600 milioni di euro in più agli italiani
La Novartis è presente da anni nel capitale azionario della Roche , attualmente detiene il 33,3% delle azioni al portatore che rappresentano il 6,3% del capitale totale di Roche, un valore intorno ai 15 miliardi di dollari e corrono voci di possibili fusioni fra le due aziende (…)

FONTI:     

il sole24ore 7 febbraio 2014
                      
La Roche investe mezzo miliardo in somatostatina
Col senno di poi, il blog di Gioia Locati
26 febbraio 2013

Tumori neuroendocrini e acromegalia, accordo Roche-Chiasma per octreotide orale

Fidarsi di Big Pharma?
Le Scienze n. 534 di febbraio 2013 (vedi foto)


************
The cancer
Di admin P. M.
Lunedi 17 febbraio 2014

EFFETTI COLLATERALI SCOPERTI GRAZIE A INTERNET

All’inizio fu il passaparola. Poi ci furono i manuali di automedicazione  e le riviste del settore. Ora tocca a internet venire incontro alle esigenzeinformative dei pazienti.

COME LEGGERE UNA PUBBLICAZIONE SUI VACCINI

Ci piace pensare che la medicina sia basata su prove e risultati di test imparziali. In realtà, questi test sono spesso profondamente viziati.

domenica 16 febbraio 2014

Lo sfogo di un chirurgo italiano: “La medicina ufficiale non cura… lenisce i sintomi generando nuove malattie”

«La medicina “ufficiale” è falsa ed è solo uno strumento di potere delle Multinazionali della Salute. Essa è incapace di curare le malattie, al massimo lenisce i sintomi apparenti spostandoli su altri organi e generando nuove malattie, che portano il paziente a un circolo vizioso di dipendenza dal sistema sanitario.»

sabato 15 febbraio 2014

BIG PHARMA, IL PATTO SEGRETO TRA ROCHE E NOVARTIS CHE COSTA 6OO MILIONI DI EURO IN PIU’ AGLI ITALIANI

Un patto segreto siglato tra Roche (Hoffmann-La Roche)  Novartis (Ciba Geigy-Sandozper favorire un farmaco carissimo a scapito di un altro “low cost”, comunque efficace, è costato al Sistema sanitario nazionale, e dunque ai contribuenti italiani, 600 milioni di euro in più.

venerdì 14 febbraio 2014

TOPAMAX: LA PASTIGLIA DI POCO PESO

TOPAMAX: LA PASTIGLIA DI POCO PESO

http://4.bp.blogspot.com/-xtWRN9pvxhc/UBwQ5sU_L9I/AAAAAAAAMKA/ZTY2cy3GfFw/s1600/topamax_topiramato_bula_medicamento_remedio%5B1%5D.gif 
22/02/2007 - La Corte D'Assise D' Appello di Firenze al termine di un processo durato 7 anni,  ha condannato a sei mesi, per lesioni gravi e colpose, la psichiatra Donatella Marazziti,

POCHI ESPERTI BEN PAGATI. TUTTI I SANI RENDON MALATI

http://www.ninocartabellotta.it/wp-content/uploads/2013/09/Farmaci-denaro21-300x241.jpg
Per attaccare alle persone l’etichetta di “malato” i medici si affidano in scienza e coscienza a definizioni e soglie diagnostiche di malattia stabilite da panel di esperti, generalmente pubblicate da linee guida e aggiornate secondo le innovazioni diagnostiche, l’efficacia di nuove terapie e i cambiamenti socio-culturali.

giovedì 13 febbraio 2014

LA STORIA DEI VACCINI


La storia del vaccino anti-vaioloso rappresenta la storia stessa dei vaccini. Per la prima volta nella storia della Medicina, nel maggio del 1796,  il medico inglese Edward Jenner (1749-1823) inoculò in un soggetto sano del materiale purulento proveniente da pustole di vaiolo per ottenere una protezione attiva verso il virus.

mercoledì 12 febbraio 2014

martedì 11 febbraio 2014

lunedì 10 febbraio 2014

MALATTIE IATROGENE

Come spesso accade in medicina accademica, “per rimettere a posto una tegola si finisce per sfasciare tutto il tetto”

TUMORI: UN TRATTAMENTO DEL CANCRO AL SENO FAVORISCE LE METASTASI

Avreste mai pensato, quando curate una malattia grave come un tumore, che proprio le cure che dovrebbero salvarvi la vita potrebbero invece togliervela?
Un incubo solo all’idea eppure il rischio è in agguato e a volte capita che alcuni trattamenti sviluppino effetti collaterali dannosi non previsti.

domenica 9 febbraio 2014

ATTENTI AI FARMACI CHE CAUSANO L’OSTEOPOROSI!

Numerosi farmaci, assunti spesso per anni, possono essere molto dannosi per le ossa e causare l'osteoporosi. Un motivo in più per ricorrere, quando è possibile, a farmaci e trattamenti naturali.

IL VOLTO OSCURO DELLA RICERCA FARMACEUTICA

Che i nazisti usassero i loro prigionieri per fare ricerca in campo medico è una cosa tristemente nota. Alcuni di loro sono stati processati a Norimberga.

venerdì 7 febbraio 2014

COME SI FA A TRASFORMARE UN FARMACO IN UN "BLOCKBUSTER"?

Con la terminologia di “blockbuster” si definiscono quei farmaci che vendono più di un miliardo di dollari l’anno! 
Cifra che, per avere un metro di misura immediato, significa duemila miliardi delle vecchie lire (…)

sabato 1 febbraio 2014

COME L'INDUSTRIA FARMACEUTICA "CREA MALATTIE"

Big Pharma è il cartello che riunisce in se tutte le più grandi multinazionali del farmaco, ovvero la potentissima lobby che detiene il monopolio delle cure sulla nostra salute. Ciò premesso, sono proprio le malattie che affliggono la popolazione, soprattutto quelle più terribili a costituire la fonte dei suoi guadagni.